Menu

Come Comportarsi in Caso di Incidente Stradale

Come comportarsi in caso di incidente stradale?

Quando si verifica un sinistro stradale è necessario, prima di tutto, verificare che i veicoli e le persone coinvolte non si trovino in posizione da poter provocare un altro sinistro. In questa ipotesi bisogna segnalare, adeguatamente, agli altri utenti della strada la presenza di un sinistro. Se vi sono persone ferite occorre chiamare l’autoambulanza.

E, ancora, se il sinistro si presenta grave è necessario chiedere l’intervento delle autorità: Carabinieri, Vigili Urbani… perché possano procedere ai necessari rilievi, al fine di ricostruire l’esatta dinamica del sinistro.

Quali informazioni raccogliere?

Sul luogo del sinistro è necessario acquisire almeno le seguenti informazioni:

  1. L’identità dei conducenti e dei proprietari dei veicoli coinvolti, ovvero i dati anagrafici, l’indirizzo, il contatto telefonico, i dati relativi alla patente;
  2. la Compagnia Assicuratrice dei rispettivi veicoli, ovvero il nome della Compagnia, il numero di polizza e l’agenzia.
  3. Se al sinistro hanno assistito altre persone è bene annotare il nome, il cognome,l’ indirizzo e ilcontatto telefonico di eventuali testimoni e dei passeggeri dei veicoli.

Quali documenti devono essere compilati?

Occorre compilare sempre la constatazione amichevole in ogni sua parte, anche se le controparti non sono disponibili a sottoscriverla. Il primo passo che l’avvocato incaricato di istruire la pratica deve fare, per ottenere il risarcimento dei danni, è inviare una richiesta a mezzo lettera raccomandata a/r con allegata tutta la documentazione. Alcuni documenti vanno indicati immediatamente, altri nel corso della pratica. La legge in materia di Assicurazioni indica quali sono i requisiti necessari perché la richiesta di risarcimento possa essere presa in considerazione dalla Compagnia di Assicurazioni avversaria. Va allegato il CID -convenzione indennizzo diretto – debitamente compilato in ogni sua parte, anche se la controparte non lo sottoscrive. Il CID, infatti, contiene tutti gli elementi necessari per poter avviare la pratica, ovvero:

  • il luogo, la data e ora del sinistro;
  • i dati delle parti coinvolte – targa, nome del proprietario e del conducente, Compagnia di Assicurazione, Agenzia e numero di polizza;
  • la descrizione della dinamica dell’incidente;
  • la descrizione dei danni subiti dai veicoli;
  • la segnalazione e descrizione di eventuali danni fisici;
  • l’indicazione di eventuali testimoni.

In caso di intervento di una qualche autorità (Carabinieri, Polizia Stradale,…) le Compagnie di Assicurazioni non liquidano il danno sino a che non sia disponibile la relazione dell’incidente. La relazione viene consegnata – su espressa richiesta della parte – dopo 30/60 giorni se si tratta di sinistro nel quale non vi siano stati feriti e dopo 90/120 giorni se si tratta di un sinistro con feriti.

E se ci sono feriti?

In alcune ipotesi particolari, ovvero in presenza di feriti gravi, morti o querela presentata da una delle parti, si apre un procedimento penale e, per ottenere copia della “relazione dell’incidente”  occorre ottenere il nullaosta dal Magistrato che effettua le indagini, il Pubblico Ministero. In queste ipotesi la presenza di un Avvocato si rende necessaria per indicare l’iter da seguire per ottenere il risarcimento.

Cosa succede se il veicolo che ha causato l’incidente non è assicurato?

Nel caso in cui chi ha causato il sinistro non è noto o perché non ha fornito le proprie generalità o perché non ha un’Assicurazione, è possibile – in presenza di determinati presupposti – rivolgersi all’apposito “Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada”, che provvederà al risarcimento dei danni. 

Come posso richiedere e quantificare i danni subiti?

Passa alla pagina Incidente Stradale dell’Avvocato Antonia Cannizzaro per saperlo. 

Richieste

Compila il modulo e ricevi una risposta entro 4h

Sharing is caring

Facebook
Twitter
LinkedIn
error: È VIETATA OGNI RIPRODUZIONE, TOTALE O PARZIALE, ANCHE IN STRALCIO DEI CONTENUTI DI TUTTE LE SEZIONI. OGNI ILLECITO SARÀ REGISTRATO E PERSEGUITO IN SEDE CIVILE E PENALE E VERRÀ SEGNALATO ALLA POLIZIA POSTALE.