Modifica delle Condizioni di Separazione

Modifica delle Condizioni di Separazione

Le condizioni di separazione stabilite nei provvedimenti adottati dal giudice in sede di separazione giudiziale, così come gli accordi raggiunti in sede di separazione consensuale, sono sempre suscettibili di modifica. Normalmente ciò avviene al verificarsi di eventi sopravvenuti, quando cioè episodi esterni prima non conosciuti vadano ad incidere sull’equilibrio negoziale eventualmente già raggiunto dai coniugi.

Le modalità procedurali auspicabili per addivenire alla modificazione delle condizioni sono il raggiungimento di un accordo stragiudiziale oppure la proposizione di un ricorso giudiziale congiunto.

Qualora risulti impossibile un’intesa in tal senso, il coniuge interessato alla variazione sarà tenuto a introdurre un apposito procedimento mediante ricorso ai sensi dell’art. 710 codice di procedura civile, con l’assistenza necessaria di un avvocato. Il giudice deve sentire entrambe le parti e può disporre l’assunzione di mezzi di prova al fine di accertare le reali esigenze di cambiamento. A tale domanda seguirà l’emissione di un decreto avente la natura di sentenza che, pertanto, conterrà specifica motivazione e sarà passibile di impugnazione con i mezzi espressamente previsti dall’ordinamento, oppure, nei casi di gravità e urgenza, l’adozione di un provvedimento modificatorio provvisorio, sempre revocabile e a sua volta modificabile.

Come richiedere la modifica

La modifica delle condizioni di separazione può essere chiesta qualora vi siano giustificati motivi. Il “se” o il “quanto” dell’assegno di mantenimento, in particolare, potrebbero necessitare una revisione nell’ipotesi in cui si provi un apprezzabile peggioramento delle proprie condizioni economiche oppure un miglioramento di quelle dell’altro; così come può essere disposta la sospensione della corresponsione dell’assegno di mantenimento a favore dei figli, non solo in caso di raggiungimento della maggiore età ma, oltre a ciò, al conseguimento da parte della prole di effettiva indipendenza economica.

Tra i fatti sopravvenuti maggiormente rilevanti, idonei a giustificare una richiesta di revisione delle condizioni di separazione e divorzio, vi sono: sopravvenienza di nuovi oneri familiari (come la formazione di una nuova famiglia da parte del coniuge obbligato al versamento o la nascita di un nuovo figlio da altro compagno/a); nuove esigenze dei figli (le quali, per espressa previsione normativa, devono essere valutate attraverso il criterio dell’attualità. Queste spese non sono limitate al vitto e all’alloggio, ma devono tenere conto dell’età e delle aspirazioni dei figli); convivenza more uxorio del coniuge beneficiario  dell’assegno; licenziamento o cessazione di attività commerciale; insorgenza o aggravamento di una patologia; dimissioni o licenziamento.

Servizi in Evidenza

Testimonianze

Abbiamo aiutato più di 300 persone a venire fuori da situazioni spiacevoli nel corso degli ultimi 3 anni. Qui abbiamo riportato alcune delle testimonianze che ci fanno amare il nostro lavoro

Giusy
Giusy
Il mio matrimonio non funzionava più da tanto tempo, e aveva diversi alti e bassi. Avevo scoperto messaggi e registrazioni con altre donne e desideravo separarmi ma non volevo nuocere ai miei due figli. Inoltre la mia situazione economica era molto intricata, con un mutuo pagato da uno dei famigliari diretti di mio marito. Ero disorientata e non sapevo come affrontare la situazione, quindi decisi di chiedere aiuto all'Avvocato Cannizzaro - che meravigliosa scoperta. Ho trovato una persona attenta, premurosa e sempre presente che mi ha più volte strappato via dallo sconforto e dalla tristezza, riportandomi lucidamente alla realtà delle cose. Oltre ad essere un Avvocato di prim'ordine Antonia è una donna onesta e con uno spiccato senso del dovere. La ringrazio per i risultati e per l'assistenza che mai mi sarei aspettata di ricevere da parte di un Legale. Grazie davvero.
Francesca
Francesca
Ad Antonia e Lidia: infinite grazie. Non so come avete fatto a sopportarmi per tutto questo tempo; siete state in grado di consigliarmi sempre nel modo giusto anche quando la convivenza con il mio partner diventava insopportabile. Nonostante l'ansia e e le preoccupazioni che mi tormentavano, sono riuscita a tenere duro grazie a Voi. Quello che mi stava più a cuore era che mio figlio non subisse traumi a causa di scelte sbagliate da parte mia o del mio compagno; o peggio degli avvocati che avevamo interpellato. Sono stata fortunata ad avervi incontrato lungo il mio percorso, e pienamente soddisfatta del risultato raggiunto, perché va ben oltre le aspettative iniziali da cui ero partita. Sarete sempre il mio punto di riferimento per il futuro. Grazie.
Lina
Lina
Antonia, ti ringrazio sinceramente per tutti gli sforzi compiuti negli ultimi mesi. Ho apprezzato molto la cura e l'attenzione che metti nei dettagli. Hai trasformato un processo difficile in qualcosa di sopportabile, e per questo non so come ringraziarti. Mi sono sentita in buone mani dal primo momento che ti ho vista, e questo mi ha dato lo forza e lo slancio per perseverare nelle mie scelte. Un ringraziamento va anche ai tuoi collaboratori, che non avrebbero potuto fare meglio per assistermi quando ne ho avuto bisogno.
Grazie mille a tutti.
Daniela
Daniela
All'inizio è stato tutto molto difficile. Avevo intenzione di separarmi da mio marito anche se lui era contrario. In più volevo avviare l'iter per la richiesta di cittadinanza italiana (essendo di origine moldava). Volevo che mio figlio rimanesse con me nonostante un contratto di lavoro part-time. Lo Studio Cannizzaro è stato l'unico in grado di fornirmi un aiuto concreto. Stefano ha seguito per me l'iter di riconoscimento della cittadinanza mentre Antonia tutta la parte di separazione. Sono davvero felice perché hanno risolto per me dei problemi che sembravano insormontabili! Grazie mille a tutti professionisti dello Studio.
Giancarlo
Giancarlo
Avevo avviato la pratica di divorzio con un altro avvocato, ma a un certo punto me ne sono pentito. Nei fatti non era in grado di fornirmi mai le risposte alle domande che facevo. Volevo risposarmi al più presto con un'altra donna e dovevamo pianificare tutto il necessario per poter andare a vivere insieme. Così decisi di rimuovere dall'incarico il mio precedente legale e di affidarmi allo Studio Cannizzaro. Che svolta! Mi hanno descritto chiaramente tutte le attività che dovevano svolgere per arrivare all'obiettivo, fornendomi una stima della durata del procedimento che poi si è rivelata molto accurata. Grazie a loro sono riuscito a chiudere nei tempi una serie di piani che avevo programmato e che mi sarebbero costati tantissimo se non li avessi incastrati nella giusta sequenza. Faccio i miei complimenti a tutti i professionisti dello Studio per l'ottimo lavoro svolto.

Richieste

Hai domande o vuoi sottoporci il tuo caso per una valutazione? Compila il modulo per ricevere una risposta entro 2h. Se preferisci, raggiungici al numero: +39 329 1379462

La pagina ti è stata utile? Condividila sulla piattaforma che preferisci!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Il nostro Studio

Lo Studio Legale Cannizzaro è un punto di riferimento a Bologna ed in Emilia Romagna nell’ambito del Diritto Civile. Siamo riusciti ad aiutare 300+ persone negli ultimi anni. Chi sarà il prossimo?

Articoli Recenti

Seguici

Pagine & Servizi

Domande & Richieste

Hai domande o vuoi sottoporci il tuo caso per una valutazione? Compila il modulo per ricevere una risposta entro 2h. Se preferisci, raggiungici al numero +39 329 1379462

error: Content is protected !!